vipk
vipk
 

TRATTAMENTI

RadioFrequenza  Estetica del Viso:

 

 

 

 

Cosa è la radiofrequenza monopolare non ablativa?

Tale metodica rappresenta una delle più moderne tecniche utilizzabili nel trattamento dell’ antiaging e del rilassamento cutaneo di viso e corpo, donando loro un aspetto riposato e giovane in maniera non ablativa e senza l’utilizzo di aghi o di farmaci da iniettare. Il principio sul quale si basa questa metodica e' che l’energia elettromagnetica generata da appositi apparecchi elettromedicali, penetra nel derma a tutto spessore e percorrendo i setti fibrosi dell’ipoderma, giunge fino alla fascia muscolare superficiale. L’energia elettromagnetica attraversando i tessuti incontra una resistenza che converte in energia termica. Tale energia termica è tanto maggiore quanto più si scende in profondità negli strati del derma: è proprio questo effetto termico che viene sfruttato dalla radiofrequenza per indurre l’auspicato ringiovanimento cutaneo. A differenza dei Laser che determinano un ringiovanimento di tipo ablativo agendo sull’epidermide, la radiofrequenza esplica la sua azione in maniera non ablativa modificando alcune strutture del derma. In particolare alla temperatura che si raggiunge nel derma profondo, il collagene si denatura e ciò si traduce in un suo riarrangiamento stechiometrico per cui la molecola di collagene diviene più corta e più spessa, determinando un aumento di consistenza del derma e un marcato effetto tensorio rilevabile all’esame obiettivo sia ispettivamente che palpatoriamente che dona al volto e al corpo un aspetto piu' riposato e giovane. L’insulto termico che la radiofrequenza induce sui fibroblasti determina un incremento proteosintetico e la produzione di collagene di tipo I, quindi fisiologico, inoltre recenti studi hanno evidenziato un notevole aumento del numero e dello spessore anche delle fibre elastiche, come è stato dimostrato da esami istologici. Tutto ciò in assenza di danno termico, di alcun infiltrato infiammatorio, di nessuna necrosi tissutale, come da studi istologici condotti  a 7gg dal trattamento e con un alto profilo di sicurezza.


Come si esegue la radiofrequenza monopolare non ablativa?

La metodica si esegue facendo scorrere un manipolo sul piano cutaneo, e prevede il trattamento di diverse zone del viso e del corpo : contorno occhi, solchi naso-genieni, zigomi, fronte, collo, decoltè, braccia, interno ed esterno coscia, glutei, addome. Recentemente e' stato consigliato l'utilizzo di tale terapia anche in pazienti affetti da acne, come terapia di supporto nel favorire processi di guarigione delle pustole e di miglioramento dell'aspetto delle cicatrici proprio per l'attivazione dei fibroblasti stimolati dall'azione termica. Il protocollo terapeutico prevede un ciclo di 10 sedute con una frequenza di una o due volte alla settimana. I risultati per il ringiovanimento del viso sono visibili già dopo la prima seduta ed hanno una durata di 8-12 mesi. In altre sedi i risultati si ottengono più lentamente (circa 2 mesi dalla prima seduta) ma permangono per oltre un anno. E’ preferibile programmare delle sedute di mantenimento ogni 4-6 mesi.

 

Quali sono le indicazioni principali della radiofrequenza monopolare non ablativa in medicina estetica?

Le indicazioni principali per il trattamento sono rappresentate:

Lassità cutanea di viso e corpo: l’effetto termico determina un riarrangiamento della struttura del collagene che diviene più corto e più spesso, un incremento proteosintetico dei fibroblasti con conseguente maggiore produzione di collagene ed elastina

PEFS : il calore endogeno provoca l’attivazione del microcircolo con miglioramento degli scambi cellulari. Questo si traduce in un effetto drenante, con riduzione dell’edema e della congestione e in un maggiore apporto di ossigeno e nutrienti

Adiposità localizzate : il tessuto adiposo è quello a maggiore impedenza per cui sviluppa il maggior effetto termico con conseguente attivazione dell’attività lipolitica

Acne: numerosi studi hanno evidenziato una riduzione di volume delle ghiandole sebacee e un’azione antibatterica e antinfiammatoria indotta della RFNA, come terapia di supporto nel favorire processi di guarigione delle pustole e di miglioramento dell'aspetto delle cicatrici proprio per l'attivazione dei fibroblasti stimolati dall'azione termica.

Cicatrici: si verifica un miglioramento delle lesioni con spianamento e distenzione della cute e scomparsa del colorito cianotico

Smagliature: per effetto dell’attivazione del microcircolo da un lato e azione diretta su collagene e fibroblasti dall’altro, si assiste ad un miglioramento della stria rubra

Over-fillers: gli effetti biologici della RFNA favoriscono il riassorbimento dei fillers non permanenti rendendo tale metodica utile nel trattamento delle ipercorrezioni

 

Quale risultato è lecito attendersi dalla radiofrequenza monopolare non ablativa?

Il trattamento con circa dieci sedute consente di ottenere: un miglioramento della trama epidermica con notevole riduzione dell’aspetto "a carta di sigaretta" tipico delle pelli invecchiate, un aumento della luminosità ed un miglioramento del colorito per induzione di processi vasoattivi, un aumento delle fibre collagene ed una maggiore produzione di fibre elastiche. Tutto questo si traduce in una distensione dei tessuti, una riduzione della lassità cutanea ed un visibile effetto di rimpolpamento dei tessuti.

 

Per quanto tempo va prolungata la terapia radiofrequenza monopolare non ablativa?

L’entità della risposta e la durata della terapia necessaria per ottenerla dipendono, come sempre in medicina, da molteplici fattori, quali il tipo di patologia, la sua gravità ed evolutività, l’eventuale presenza di altre condizioni morbose concomitanti, l’età, la reattività individuale, lo stile di vita.

In genere sono sufficienti dieci sedute.

 

Per quanto tempo si mantiene l’effetto desiderato?

Gli stessi fattori che condizionano l’efficacia terapeutica influenzano anche la durata del beneficio conseguito. Poichè la gran parte delle affezioni trattate con la radiofrequenza monopolare non ablativa hanno decorso cronico, è importante ripetere il ciclo terapeutico a scadenze periodiche e programmare delle sedute di mantenimento ogni 8-10 mesi.

 

Quanto tempo dura il trattamento?

Normalmente, per effettuare una seduta di radiofrequenza monopolare non ablativa, sono sufficienti 15-20 minuti, con una discreta variabilità in relazione al numero ed all’estensione delle sedi da trattare.

 

E’ una procedura dolorosa?

Non è dolorosa e non necessita di alcuna anestesia, anzi si avverte una piacevole sensazione di calore.

 

Ci sono delle controindicazioni al trattamento?

La metodica è ben tollerata, controindicazioni assolute sono rappresentate da :

Gravidanza

Stimolatori elettrici

Collagenopatie

Protesi metalliche/piercing nella zona da trattare

Coagulopatie

Flebopatie

Cardiopatie gravi

Malattie autoimmuni


Si possono avere degli effetti indesiderati?

Si può verificare un transitorio eritema (arrossamento), in casi eccezionali ustioni cutanee (in genere di I grado). Normalmente, tali reazioni sono circoscritte e scompaiono spontaneamente in poche ore, restituendo la superficie cutanea alla completa normalità.

 

Cosa bisogna fare dopo il trattamento?

E’ consigliabile di non esporsi al sole o a lampade UVA prima della completa scomparsa dei segni cutanei del trattamento

 

Parking gratuito presso il garage di Viale Somalia 260

In questo studio si parla:

Italiano

 

English

 

Español

 

Français

 

Deutsch

 

Come raggiungerci

 

 

- In auto:

 

dalla Tangenziale est uscite  Viale Etiopia-Viale Libia-Viale Somalia

 

 

- In metro:

 

Linea B1  fermata Libia

 

 

- In treno:

 

Linea FM1 Fara Sabina-Aereoporto di Fiumicino-Fermata Roma Nomentano

 

 

- In autobus:

 

Linee urbane Atac: 38-63-80-83-88-135-235-351

Linee extraurbane Cotral per Monterotondo-Rieti-Via Salaria
 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Novità:

Prenota la tua Visita Odontoiatrica Gratuita con inclusa la misurazione della Pressione Arteriosa Telefona al n° 0686201060

Stampa Stampa | Mappa del sito
© Damicolaser - Studio Odontoiatrico - Partita IVA:04015710587 Questo sito utilizza esclusivamente cookie tecnici: pertanto non è richiesto il preventivo consenso degli utenti.